GREEN FRUIT

ORGAN MICRO INSTANT
ORGAN MICRO INSTANT
Settembre 12, 2019
Instant Ferro EDTA
Instant Ferro EDTA
Luglio 31, 2019
GREEN FRUIT

GREEN FRUIT

Soluzione per reazione chimica acida ad alta percentuale di Zinco – Manganese – Molibdeno complessati con acido gluconico e alghe brune

Prodotto a Marchio:

ALGA SOYL 2    


Composizione:

Manganese (Mn)
Molibdeno (Mo)
Zinco (Zn)
3%
3%
3%

Caratteristiche fisiche

SOLUZIONE CONCENTRATA

Descrizione

Green-Fruit , prodotto a base di Manganese, Molibdeno e Zinco totalmente complessati e attivati con Alghe Brune, grazie ad un esclusivo processo denominato Plycha®, che rende i Microelementi presenti facilmente assorbibili da radici e apparato fogliare, inoltre velocizzano la loro traslocazione presso i siti d’azione. Il Manganese attiva l’IAA ossigenasi, interviene nei processi di foto fosforilazione e partecipa alla biosintesi di vitamine e nella produzione di auxine. Il Molibdeno è un microelemento indispensabile per le piante perché si trova associato alla nitrato riduttasi (l’enzima che presiede alla riduzione dell’azoto inorganico), poiché correlato alla capacità di trasformare ed utilizzare l’azoto è fondamentale nel processo di produzione delle proteine. Lo Zinco attiva numerosi enzimi (deidrogenasi, aldolasi, fosfatasi, isomerasi), è coinvolto nella sintesi del triptofano e dell’acido indolacetico (IAA), interviene nella DNA polimerasi, responsabile della sintesi dell’acido nucleico necessario per la produzione di proteine. La carenza di Manganese si manifesta con screziature e piccole macchie brune e gialle lungo le nervature, foglie accartocciate e di spessore ridotto rispetto alla norma. La carenza di Molibdeno si manifesta con decolorazione e malformazione delle foglie, le piante mostrano sviluppo stentato, scarsa produzione e riduzione della fioritura, i sintomi si notano inizialmente sulle foglie più vecchie con arricciamento e necrosi, Le specie più sensibili alla carenza di Molibdeno sono le crucifere, le cucurbitacee, le leguminose e alcune floricole (poinsettia, rosa, orchidea). Le carenze di zinco determinano ridotto sviluppo della pianta, clorosi internervale, deformazione dei margini delle foglie, foglie piccole (a rosetta).


Applicazioni : VEGETALE, CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA


MODALITÀ DI IMPIEGO

COLTURA DOSE FOGLIARE
DOSE RADICALE
EPOCHE E CONSIGLI DI IMPIEGO
Orticole - Fragola50 - 100gr/hL1 kg/haa scopo curativo iniziare i trattamenti alla comparsa dei primi sintomi di carenza, ripetere dopo 2-3 settimane
Melone - Anguria100 - 150gr/hL2 kg/haa scopo curativo iniziare i trattamenti alla comparsa dei primi sintomi di carenza, ripetere dopo 2-3 settimane
Frutticole – Vite - Olivo50 - 100gr/hL/a scopo curativo iniziare i trattamenti alla comparsa dei primi sintomi di carenza, ripetere dopo 2-3 settimane
Leguminose50 - 100gr/hL1 kg/haa scopo curativo iniziare i trattamenti alla comparsa dei primi sintomi di carenza, ripetere dopo 2-3 settimane
Floricole100-200 g/hl/a scopo curativo iniziare i trattamenti alla comparsa dei primi sintomi di carenza, ripetere dopo 2-3 settimane

Dosaggi e numero di interventi sono puramente indicativi fare sempre riferimento a quanto riportato in etichetta e devono essere modulati in funzione delle esigenze della coltura, della fase fenologica e delle caratteristiche pedo - climatiche

CONFEZIONI : 1 - 5 Kg